Come fare QR code marketing

Il QR Code Marketing è un aspetto della comunicazione aziendale che prende sempre più forza. Non usarlo significa lasciare sul tappeto molte opportunità di Lead generation.

Ormai abbiamo quasi tutti in tasca un QR Code. Le potenzialità di questo strumento sono evidenti ed è entrato nella nostra quotidianità.

Non ci sono quindi più scuse per non avviare una campagna di QR Code marketing e farlo entrare di diritto fra gli strumenti della nostra attività di marketing B2B.

Nell’articolo: QR Code e comunicazione aziendale: binomio per la lead generation, abbiamo visto qual è la differenza tra il QR Code statico o dinamico e alcuni esempi di QR Code scanner.

Puoi vederne la sintesi nel video sul canale YouTube di Intingo.

Per tutti gli esempi che ti propongo di seguito ipotizzo sempre e comunque un QR Code dinamico molto più flessibile di quello statico.

Con questo articolo vediamo alcuni esempi di QR Code marketing che puoi applicare nella tua attività.

QR code che cos’è

Vediamo innanzitutto cos’è un QR Code. Si tratta di un codice a barre bidimensionale di forma quadrata. Come ben sappiamo è composto da diversi quadratini, in prevalenza di colore nero, inseriti all’interno di uno schema a sfondo bianco. La funzione principale del codice QR è l’archiviazione di informazioni e dati. Un solo codice Qr può arrivare a contenere fino a 7.089 caratteri numerici e 4.296 caratteri alfanumerici.

Il suo significato in inglese è Quick Response Code ovvero Codice a risposta rapida. E in effetti si tratta di un sistema molto veloce per fornire informazioni.

Come funziona il codice QR?

Oggi i moderni smartphone sono nativamente dotato della capacità di leggere i Qr Code senza la necessità di scaricare APP particolari. In estrema sintesi possiamo dire che l’interpretazione dei dati contenuti nel codice Qr è guidata dai tre quadrati che si notano negli angoli e che hanno lo scopo di aiutare il software di decodifica a trovare un codice in un’immagine e “raddrizzarlo” per poter leggere i suoi bit che ne definiscono l’apparenza (bianco: 0, nero: 1).

Marketing e Marketing aziendale e comunicazione d'impresa per PMI

Il codice QR come invito all’azione

Le CTA (Call-To-Action) o invito all’azione sono quelle parti della nostra comunicazione con le quali intendiamo convertire i fruitori della comunicazione stessa. Con convertire intendiamo riuscire a ottenere dei dati da parte del nostro interlocutore, tipicamente facendo iscrivere alla newsletter o offrendo un contenuto gratuito. Il link per fare ciò può essere collegato a un codice QR, rendendo dinamica anche la comunicazione su carta stampata.

Collega il QR Code a un numero telefonico

La flessibilità del codice QR è tale che lo puoi collegare a un numero telefonico in modo che una volta letto parta subito la chiamata. In questo caso ovviamente:

  1. Non deve essere il numero del centralino: chi compie un’azione immediata ha bisogno di una risposta immediata, il classico risponditore con premi 1 se…, premi 2 se…; potrebbe farti perdere dei contatti preziosi.
  2. Crea un numero telefonico ad hoc: ma soprattutto forma il personale che risponderà a quel numero su come deve gestire le richieste che arrivano. Se ad esempio il “Chiami qui” collegato al QR Code è relativo a un approfondimento tecnico su un determinato prodotto, chi risponde dovrà farlo proprio su quell’argomento, almeno in prima battuta, con piena consapevolezza che le chiamate che giungono a quel numero sono relative a quella determinata campagna.

Crea codici QR colorati da utilizzare nei social media

Chi ha detto che un codice QR debba per forza essere nero? Esistono molti QR Code online che ti permetto di personalizzare il tuo codice QR con il logo aziendale, oppure con diversi colori. Un codice Qr allegro è molto indicato perla tua attività sui social media perché lo puoi personalizzare con un design unico e rendere più attraente la tua comunicazione.

Il codice QR sulla carta stampata

Se nel tuo mercato di riferimento è ancora molto utilizzata la pubblicità o la presenza sulla carta stampata – ad esempio con redazionali sulle riviste tecniche – il codice QR è l’elemento che ti consente di collegare la comunicazione offline con quella online.

Anche in questo caso la scansione del QR Code deve portare a un informazione pertinente con quanto pubblicato:

  1. Nel caso di un collegamento al sito aziendale: la destinazione deve essere su una pagina dedicata all’argomento su cui è pubblicato il codice QR e mai, dico, mai alla home page del sito aziendale.
  2. Nel caso di un numero telefonico, come detto appena più sopra, deve essere un numero dedicato a quella campagna e chi risponde deve essere formato e informato su cosa dire.
  3. Oppure collega i tuoi codici QR a video didattici, trailer promozionali o altri media rilevanti per i tuoi interlocutori.

Questo è un modo per semplificare il contatto con la tua azienda anche ai potenziali clienti che sono ancora affezionati alle riviste cartacee.

Il QR Code nei biglietti da visita

La vendita B2B è una vendita relazionale. Perché allora non dotare i commerciali di biglietti da visita con il codice QR la cui scansione consentirà di creare in automatico il contatto sullo smartphone del potenziale cliente.

Anche gli imballi con il codice QR

Anche gli imballi sono un veicolo interessante per l’utilizzo dei codice QR. In questo caso possono essere connessi a molteplici attività a seconda del tipo di vendita B2B. Possono ad esempio essere collegati:

  1. Customer Care,
  2. All’ufficio spedizioni per segnalare eventuali imballi arrivati danneggiati,
  3. Alla pagina di download dei manuali del prodotto.

Usali sui veicoli aziendali

Se hai un servizio di assistenza che utilizza auto con il marchio della tua azienda, puoi inserire anche il codice QR e indirizzare al sito aziendale, oppure a l’ecommerce o ad altre attività.

I QR Code nei webinar

Durante un webinar, ad esempio di formazione tecnica, puoi utilizzare il QR Code per dare immediatamente ai partecipante il link ai documenti della particolare sezione tecnica che stai spiegando. Puoi inoltre condividere lo schermo dei disegni tecnici e chiedere di scansionare il codice QR per vedere l’immagini 3D per prodotto che stai illustrando. Oppure puoi mandarli a una Landing-page dove possono scaricare un contenuto di valore relativo al webinar fornendo ulteriori dati rispetto a quelli necessari per iscriversi al webinar stesso.

Altri aspetti fondamentali nell’utilizzo dei codici QR

Sii creativo, dai personalità alla tua campagna QR Code marketing

Come detto i codici QR non devono essere per forza dei tristi quadrati bianchi e neri. Esistono molti servizi di generazione di QR Code online che ti permettono di creare il tuo codice personalizzato con il logo dell’azienda, ad esempio o altre possibilità di design per rendere il tuo QR code marketing B2B unico, distinguibile e attraente.

Non aver paura di pensare fuori dagli schemi e prova qualcosa di nuovo.

Puoi misurare l’efficacia della tua campagna

Sempre molto difficile dire quanto la comunicazione cartacea – pubblicità o documentazione commerciale – sia veramente efficace. Utilizzando il QR code marketing getti un importante collegamento fra comunicazione offline e online che ti permette di misurare l’efficacia della tua campagna in termini di numero di scansione e conversione di lead effettuate. Li puoi anche collegare alle tue analisi in Google Analytics.

Utilizza i codici QR dinamici

Se è vero che ogni campagna deve essere misurata è altrettanto vero che la si deve modificare se non raggiungere i risultati attesi. Il codice QR dinamico di permette di fare questo senza dover, ad esempio, ristampare le brochure o modificare la pubblicità cartacea.

Il codice QR dinamico ti permette infatti di modificare in qualsiasi momento l’informazione ad esso associato senza dover modificare l’aspetto del codice QR originale.

Puoi quindi modificare un link, cambiare l’oggetto a cui associato sostituendo, ad esempio, un documento in PDF con un video.

Nel caso della carta stampata si tratta di un bel risparmio di tempo e costi per materiali che altrimenti dovrebbero essere ristampati.

Utilizzali nei tuoi media Online e offline

Nei nostri esempi abbiamo visto con il QR Code marketing ti permetta di creare un collegamento diretto con i tuoi media online sui supporti cartacei come volantini, brochure, cartelloni pubblicitari, biglietti da visita e pubblicità offline.

Non sono più necessarie applicazioni aggiuntive

Oramai tutti gli smartphone sono dotati di telecamera in grado di leggere direttamente i QR Code, togliendo anche quel noioso passaggio di un tempo che richiedeva l’installazione di una APP dedicata alla lettura dei codici QR.

Il QR Code marketing avvicina l’azienda ai potenziali clienti

Un dato oggettivo che deve farti considerare l’utilizzo del QR Code online nella tua attività di marketing aziendale è la semplicità di utilizzo e l’abbattimento delle barriere fra l’azienda e i potenziali lead.

Cogliere e dare una risposta immediata all’interesse che si è creato in un potenziale cliente perché ha letto un articolo, ha visto una brochure o una pubblicità è uno step importante per incrementare la tua lead generation.

Considera infatti che utilizzando il QR Code online collegato al sito aziendale, a un numero telefonico o alla pagina aziendale di Linkedin eviti errori nella trascrizione dell’informazione.

Una semplice azione di scansione del codice e il potenziale cliente è già a contatto con i front end della tua azienda.

Vuoi votare questo articolo?
[( 1 ) 5 su 5]
Altro di tuo interesse...
Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.