Landing page efficace: gli elementi a cui devi prestare attenzione

Come si ottengono alti tassi di conversione creando una Landing page efficace? Essenzialmente con un buon design. Cosa significa un buon design? Essenzialmente un design che cerca di guidare il visitatore verso il completamento di un’azione specifica, utilizzando un design persuasivo per aumentare le conversioni.

Le landing page strutturate con questo metodo utilizzano un design congruente, che funziona verso un unico scopo, sia che si tratti di fornire informazioni sul prodotto o di raccogliere dati sugli utenti, prima di spostare i contatti nella fase successiva del buyer journey e puntare alla loro conversione. In questo senso, per “buon design” intendiamo un approccio esteticamente gradevole e affidabile per la navigazione degli utenti, pur avendo una struttura fluida ma intenzionale che porta a un aumento delle conversioni.

In questo articolo vedremo come integrare un design esteticamente gradevole con funzionalità per conversioni elevate sulla pagina di destinazione della tua azienda.

Si parte dall’alto

Le migliori landing page B2B hanno un messaggio chiaro e conciso above the fold (ovvero nella parte superiore della pagina web) che va dritto al punto di ciò che offre la tua azienda. Poiché i prodotti B2B sono più complessi dei prodotti B2C, spiegarli con un testo significativo e diretto diventa ancora più importante.

Il titolo ideale stimola la curiosità del visitatore e lo porta a chiedersi “Come faccio a saperne di più su questo argomento?”.

In termini di design, l’intestazione della tua landing page dovrebbe adottare un approccio a imbuto:

  • attirare i visitatori,
  • guidarli verso il contenuto pertinente,
  • fornire in modo chiaro e immediato le informazioni promesse.

Un design forte above the fold significa una combinazione di chiarezza del testo e colori accattivanti per catturare l’attenzione del visitatore mentre interagisce con la presenza virtuale della tua azienda.

Un volta catturata l’attenzione se riesci a creare una buona miscela fra:

  • semplicità visiva,
  • chiarezza della proposta,
  • precisione nel target individuato

puoi ragionevolmente pensare che la tua landing page sia adatta alla conversione dei visitatori.

Altro elemento fondamentale è il corretto utilizzo delle immagini. La qualità delle immagini è fondamentale. Pensare di creare una landing page efficace utilizzando immagini create con il fai da te significa far scadere l’immagine stessa dell’azienda.

La landing page ha pochi secondi per cogliere l’attenzione del visitatore e in quei pochi secondi i dettagli hanno un peso fondamentale.

In questi pochi secondi di cui la landing page dispone per convertire il visitatore in un contatto, intervengono elementi che non sono sondabili a tavolino. Fra questi, la percezione di poca professionalità è quello che può arrecare danni anche nel medio periodo. Se l’immagine aziendale viene associata a scarsa professionalità, il tuo interlocutore sarà portato a non fidarsi dell’azienda.

Offri valore fin dall’inizio e mantieni la tua promessa

Il senso della conversione è offrire un contenuto di valore in cambio della richiesta dei dati al tuo interlocutore.

Ciò significa che se pensi di offrire come contenuto la brochure commerciale di un determinato prodotto, bé allora, hai già perso in partenza.

Ricorda: nella comunicazione digitale ogni promessa è debito. Se prometti un contenuto di valore, devi dare un contenuto di valore. Non riuscirai mai a misurare la percezione che avrà il tuo interlocutore di essere stato ingannato e di aver offerto i propri dati per un contenuto che, magari, trova con il download libero in un’altra sezione del sito aziendale. Ma stai certo che tutte le tue comunicazioni non saranno più prese in considerazione. O meglio che alla prima occasione l’interlocutore “ingannato” si cancellerà dalla lista.

Whitepaper, Case study con approfondimenti legato al tuo mercato di riferimento, prove gratuite (se il prodotto della tua azienda lo consente) sono solo alcuni esempi di contenuti di valore per la costruzione di una landing page efficace.

Per una landing page efficace, pochi dati ma buoni

In questa prima fase è inutile costruire form di richiesta dati complessi. Mantieni semplice il form, chiedi i dati base, magari inserisci una casella di controllo per l’iscrizione alla newsletter per aumentare, successivamente, le opportunità di conversione.

Poche scelte, migliore risposta

Sembra contro intuitivo, ma un altro elemento chiave del design incentrato sulla conversione per una Landing page efficace consiste nel dare ai clienti poche scelte.

Spesso si è presi dalla tentazione di offrire diverse opportunità nella stessa landing page, magari proponendo diversi prodotti e scelte multiple.

Nella navigazione web che, come abbiamo detto, un landing page può fare affidamento solo su pochi secondi di attenzione e quindi molte scelte significa nessuna scelta. Infatti, se il visitatore in quei pochi secondi avverte inconsciamente la difficoltà della scelta fra le proposte che la tua azienda fa attraverso la landing page, è senz’altro più facile che, alla fine, decida di non scegliere e passare oltre.

Ecco perché una landing page efficace deve avere un unico obiettivo mirato per la tipologia di potenziale cliente a cui si rivolge.

Una landing page B2B ben progettata trasmetterà in modo succinto come il tuo prodotto affronta le difficoltà che i tuoi clienti incontrano e per le quali stanno cercando una valida soluzione.

Alcuni elementi che puoi usare:

  • ricerca e usa le parole chiave inerenti al problema,
  • usa caratteri ben proporzionati e non abusare del grassetto,
  • se riesci a reperirle usa ricerche di mercato che possono interessare i tuoi interlocutori,
  • tieni semplice il form di richiesta dei dati

Call To Action

Il cuore della conversione per una Landing page efficace è la Call-To-Action (CTA). Quella semplice frase scritta sul bottone di conversione può fare la differenza. Un esempio? Quando Firefox ha cambiato il suo Call To Action (CTA) da “Prova Firefox” a “Scarica ora – Gratis”, i tassi di conversione sono aumentati del 3,6%.

Anche in questo caso il design della tua CTA deve portare a un chiaro invito all’azione dove conta di più nel contesto della tua pagina di destinazione.

Aiutali a fidarsi di te

Vuoi che i tuoi clienti B2B ti vedano come un’autorità nel tuo settore di riferimento? Utilizza i testimonial. Certo nel B2B è difficile raccogliere le testimonianze dei clienti e ancora di più che siano disposti a concederti di utilizzare il loro brand. Però è un passaggio che devi iniziare a valutare.

In questo caso nel creare la tua landing page efficace, posiziona alcuni loghi di clienti con cui l’azienda lavora. Poter pubblicare alcune testimonianze di clienti e partner su problemi ed esigenze a cui la tua azienda ha saputo dare una risposta efficiente, è il modo migliore per dare credibilità al tuo marchio.

Ciò è particolarmente vero nel caso in cui tu voglia promuovere il brand aziendale in mercati nuovi in cui non è ancora particolarmente conosciuto.

Infine il sito web aziendale

Ultimo passaggio della conversione è il sito aziendale. Tutto il lavoro fin qui svolto per ottenere una landing page efficace rischia di perdersi se il sito aziendale non risponde con altrettanta efficacia.

Assicurati quindi che il sito aziendale:

  • si possa navigare facilmente,
  • che ci siano collegamenti chiari alle funzioni di ricerca,
  • che i collegamenti traccino un percorso e non abbandonino i visitatori su pagine “morte”.
  • Che ci siano collegamenti chiari al servizio clienti o altri servizi di contatto con la tua azienda
  • che il tuo design non lasci gli utenti a chiedersi dove andare ma gli aiuti a trovare subito ciò che la tua azienda e i suoi prodotti possono fare per loro.

3 Esempi di landing page efficace

Per concludere ecco alcuni esempi di landing page dai quali possiamo trarre qualche ispirazione:

BairesDev

Le tre porzioni d’informazioni più significative sono rappresentate sulla pagina in tre modi diversi:

  • il carattere del testo “Talent that delivers…”,
  • l’immagine di una persona che ispira positività,
  • e una CTA di colore giallo che contrastata con il blu dominate della pagina
landing page efficace

Questa landing page diffonde il messaggio aziendale senza sovraccaricare di informazioni il visitatore.

Zoho

Zoho evita di affollare la landing page con vantaggi e funzionalità del prodotto, scegliendo di concentrarsi invece sulla prova sociale (Social proof).

L’azienda mette in evidenza i clienti più rappresentativi oltre a premi e citazioni dei media. L’uso del Social prof è molto utilizzato nelle Landing page nelle forme di testimonianze dei clienti, case history e white paper.

landing page efficace

Acronis

Molto simile al primo esempio, per differenziazione del colore della CTA rispetto al blu dominante della pagina e per l’immagine del professionista volta a ispirare fiducia, si differenzia però per un elemento che non è presente nei due precedenti esempi.

landing page efficace

Qui non solo sono presenti i testimonial ma vengono presentate in modo efficace e chiaro i vantaggi per i clienti nell’utilizzo del loro servizio attraverso i tre grafici al centro della pagina

Per completare il tuo percorso sulle landing page

Ecco gli altri articoli in Intingo che affrontano l’argomento delle Landing page:

Vuoi votare questo articolo?
[( 0 ) 0 su 5]
Altro di tuo interesse...
Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.