Intingo
Comunicazione d'impresa B2B per PMI
QR Code

QR Code e comunicazione aziendale: binomio per la lead generation

Qual è il modo più semplice per connettere la comunicazione aziendale offline con il digital marketing? Senza dubbio il QR Code. Ecco come puoi fare

Del QR code abbiamo già parlato qui in Intingo ma, diciamo così in modo trasversale, nell’articolo in cui puoi vedere come Realizzare una Brochure aziendale che converte.

Cos’è il QR Code

Il QR Code è un’immagine che può essere scansionata da qualsiasi dispositivo – mobile o PC – e tradotta in contenuto informativo, sia esso l’indirizzo di un sito web, o l’invio di una email o altri media.

Solo sui dispositivi più vecchi servono delle applicazioni apposite per leggere i codici QR. In quelli più recenti basta utilizzare la normale fotocamera che ha già la capacità di interpretare il codice.

Anche se non l’hai ancora utilizzato nella tua comunicazione offline, di certo ne hai visti molti, dai manifesti pubblicitari ai cartoni del latte, il QR Code pervade la nostra realtà.

 Vai alla video pillola: i concetti base in un minuto o poco più

Perché utilizzare il QR Code nella comunicazione aziendale

E’ il modo più semplice e, diciamolo, a basso costo che hai per connettere la comunicazione di marketing offline con l’online per la tua Lead-Generation.

Pensa solo a questo, quante brochure vengono distribuite in fiera a persone di cui non si riesce a raccogliere i contatti? Certo, fra queste ci sono molte persone che non saranno comunque mai interessate ai prodotti della tua azienda.

Ma puoi scartare in modo definitivo che fra loro ci possano essere dei possibili contatti che si potrebbe trasformare in clienti? No, non lo puoi affermare con sicurezza e quindi:

… se hai almeno un ragionevole dubbio di perdere potenziali clienti devi cominciare a fare qualcosa di concreto per cercare di coinvolgerli.

Per coinvolgere chi può essere un potenziale cliente devi potenziare il ruolo della tua comunicazione offline, trasformandola in uno strumento integrato a pieno titolo nella tua comunicazione di marketing digitale.

Esempi di QR Code che puoi inserire nella tua brochure aziendale

Ci sono diverse azioni di marketing aziendale che puoi veicolare tramite un QR Code per convertire il lettore in Lead.

Informazioni di approfondimento con collegamento a Landing Page

Creare punti di approfondimento tecnico senza appesantire la brochure. Il QR Code sarà collegato a un Landing-page in cui vengono date ulteriori informazioni. E’ l’occasione per offrire un contenuto gratuito come un Case study previa registrazione per convertire il visitatore in Lead.

qrcode landing page
Scansiona questo QR Code per vedere un esempio di Landing page
Vui saperne di più sulle Landing page? Vai all'articolo:
Landing page un esempio pratico per il B2B 

Promuovere il canale YouTube aziendale

Con un QR Code puoi far visualizzare un video tecnico e nel contempo promuovere il canale YouTube dell’azienda.

QR code esempio
Scansiona questo QR Code per vedere come collegare un video.

Promuovere la presenza sui Social

Il QR Code può essere utilizzato per promuovere l’azione verso le tue pagine Social, per richieste di Like, o di valutare un certo contenuto o per ricevere un feedback. Tutte azioni che hanno lo scopo di aumentare l’attenzione verso le pagine social aziendale per incrementarne la reputazione.

Qr Code per social media
Scansiona questo QR Code per vedere come collegare i Social Media.

Preimpostare l’invio di una email

Che sia un mail di richiesta di informazioni o di un contatto diretto, con il QR Code può gestire la creazione in automatico di una email all’indirizzo che tu specifiche e già compilato di oggetto e testo in modo da semplificare al massimo il momento di contatto con l’azienda. Ricorda meno cose il potenziale Lead ha da fare per mettersi in contatto più aumenti le tue possibilità che lo faccia.

Promuove un evento

Sei in fiera e vuoi promuovere un evento che si svolge durante il periodo fieristico o un webinar? Puoi creare un volantino con un QR Code per l’adesione all’evento.

Dove siamo? Te lo dice il QR Code

Puoi impostare la tua posizione, o la posizione dell’evento in Google Maps. Leggendo il Qr Code, il si apre Google Maps con l’indirizzo preimpostato e pronto per la navigazione.

Ricevere richieste di contatti via SMS o WhatsApp

Oltre all’email puoi impostare un messaggio che viene inviato alla lettura del QR Code. Anche in questo caso il messaggio deve essere inerente la richiesta di un contatto. L’invio del messaggio ti fornisce, ovviamente il numero di cell dal quale è stato inviato.

Come creare un QR Code online

In rete trovi molte opportunità per creare un QR Code online e anche per creare dei QR Code gratis.

Eccone alcune:

Tutti i siti che ti propongo hanno delle funzioni alle quali si può accedere per creare dei QR Code gratis con più o meno funzioni (ad esempio l’aggiunta del logo). C’è poi un livello più approfondito come la possibilità di salvare i codici QR e di verificare quante volte sono stati scansionato.

Un dato che puoi ricavare anche da altre fonti. Ad esempio se crei una Landing page dedicata solo al QR Code è ovvio che le visite della pagina ti danno già un riferimento su quante volte è stato scansionato il codice.

Ovviamente nel momento in ui integri questa attività in modo stabile nelle tue attività di marketing aziendale ti serivirà un servizio che ti dia stabilità e continuità nel tempo.

Scegli il tipo di QR Code: dinamico o statico?

A seconda del tipo si informazione e supporto cartaceo puoi scegliere un QR Code dinamico o uno statico. Vediamo la differenza:

  • QR CODE STATICO: una volta stampato il codice non è più possibile modificare l’informazione ad esso associato. Va bene per attività in un tempo limitato. Se, come nell’esempio di prima, crei in volantino con un codice QR per invitare a un evento che si svolgerà in fiera puoi tranquillamente utilizzare un codice QR statico.
  • QR CODE DINAMICO: richiede sempre una iscrizione al servizio (sia essa gratuita o a pagamento). L’informazione collegata al codice QR può essere modificata anche dopo la stampa del codice.
    Ad esempio se nella Brochure pubblichi un codice QR per il download di un contenuto, è meglio creare un codice dinamico in modo da poter modificare il link in futuro senza dover ristampare la brochure.

QR Code sulle riviste cartacee: redazionali, pubblicità

Si anche nella stampa di settore è possibile publicare il codice QR. Se scrivi dei redazionali per le riviste cartacee del tuo settore di riferimento fai pubblicare un QR Code di approfondimento dell’argomento.

Lo stesso vale per le pagine pubblicitarie per le quali puoi rafforzare il messaggio con il codice QR. Ovviamente in questo caso la formula più indicata è la Landing page con la quale puoi convertire il lettore del tuo articolo o pagina pubblicitaria che altrimenti rimerebbe sempre anonimo.

Linee guida per utilizzare il Qr Code e trasformarlo in uno strumento di Lead generation

Come ogni strumento il codice QR non è efficace o inutile di per sé. E’ il modo in cui lo si utilizza a renderlo tale. Perché sì, si può buttare al vento il lavoro fatto se poi non si presta giusta attenione al modo in cui viene proposto e ai contenuti collegati.

Il link alla home page, proprio MAI!

Un modo per buttare al vento la possibilità di far uscire dall’anonimato chi ha preso la brochure o ha letto l’articolo sulla rivista di settore, o ha visto la tua pagina pubblicitaria, è collegare al codice QR alla Home page.

Pensaci un attimo, una volta arrivato lì cosa dovrebbe fare? Non mi rispondere che c’è un menu di navigazione facile perché ti boccio subito.

Il QR Code deve sempre essere legato a un contenuto specifico, inerente al contesto in cui è stato pubblicato il codice QR.

Immagina di vedere una pubblicità sui robot antropomorfi e che ti interessi approfondire l’argomento. Ah che bello, c’è un codice QR con cui posso scaricare un documento di approfondimento. Wow, lo faccio subito e poi… mi trovo sulla home page del sito aziendale o peggio ancora scarico il Company profile.

NO, NO, NO.

Bastano tre NO per essere certa che non farai mai una cosa del genere?

Assicurati che il codice QR si legga in modo corretto

Prima di dare alla stampa la brochure o inviare l’articolo alla redazioni tecniche assicurati che la dimensione del codice QR sia sufficiente per essere letto e che l’informazione mandi al giusto contenuto e soprattutto che il link non sia sbagliato.

Controlla bene prima della pubblicazione. E’ un attimo passare da un buon lavoro a una pessima figura.

Dai importanza al QR Code, rendilo ben visibile

E’ il tuo strumento di Lead Generation, non posizionarlo in un angolino come se ti vergognassi di pubblicarlo. Mettilo al centro della pagina, dagli importanza, ovvero dai importanza al contenuto di approfondimento. Pensa ad esempio alla possibilità di mostrare un video icon un applicazione del prodotto di cui parla la brochure. Bé, devi creare un testo e una aspettativa che porti il lettore a usare il codice QR. Ricorda sempre che poi devi dare una risposta all’aspettativa se vuoi “catturare il Lead.

Dai importanza al QR Code, crea un’aspettativa sul contenuto che offri.

Personalizza il codice QR

Oggi puoi creare codici inserendo il tuo logo, puoi utilizzare i colori, insomma non è più l’era del cubotto bianco e nero. Se ti serve attrarre l’attenzione hai gli strumenti per farlo.

Se lo utilizzi bene puoi ridurre i costi di stampa

E’ vero perché puoi togliere dalla brochure cartacea le informazioni più soggette a modifiche tecniche allungando di fatto la vita della brochure. Inoltre puoi arrischiare di stampare più copie riducendo quindi il costo per copia.

Perché questo possa davvero avvenire, però, la brochure deve diventare uno strumento di comunicazione ben progettato e pianificato e non qualcosa da stampare all’ultimo minuto perché c’è la fiera. Da questo articolo puoi trarre alcuni spunti Brochure aziendale efficace come realizzare un piano di azione

Le cose che non devi MAI fare

Basta sfogliare qualsiasi rivista tecnica di settore per accorgersi di quante risorse sono investite nella pubblicità senza che questa abbia una connessione con il digitale. E, purtroppo, quando c’è nove volte su dieci è sbagliato. Ho sfogliato una rivista industriale e ho trovato il codice QR:

  • IL GRANDE ASSENTE: è la maggioranza. su una rivista di 180 pagine ho trovato si e no una decina di aziende che hanno utilizzato il codice QR.
  • IL MISTERIOSO: leggo il codice QR e un messaggio mi dice “Copia testo” quale testo? Per curiosità apro l’email e nel corpo mi copia nome, indirizzo, tel dell’azienda. A che pro mi chiedo. Perché non cogliere l’occasione per collegare una Landign Page?
  • IL TIMIDO: è talmente piccolo e in un angolo e, se come questo non bastasse, una parte della grafica della pagina pubblicitaria visi sovrappone. Ho provato, ve lo giuro, ma niente da fare non si legge.
  • SENZA CARATTERE: l’abbiamo detto, mai rimandare alla generica Home page. Il contenuto deve sempre essere specifico.
  • IL GRAN SIGNORE: va bene personalizzare il codice QR ma se poi rende difficile la scansione, il lettore si stufa prima di arrivare al contenuto.
  • L’OCCASIONE MANCATA: bello, penso, la pubblicità è su un certo argomento e mi manda a una pagina del sito aziendale dedicata a quell’argomento. Peccato per il fatto che non ci sia nessuna Call to Action per la conversione.

3 esempi che funzionano

Su una rivista di 180 pagine ho trovato 3 aziende che stanno usando il codice QR dedicato a un contenuto ben preciso e lo dichiarano prima che il codice venga scansionato. In questo modo il potenziale Lead sa cosa si deve aspettare.

Vuoi richiedere un’offerta? Niente di più facile

Clicca sull’immagine per vederla nel formato originale e scansionare il codice QR

Hai sviluppato un’App per i cataloghi aziendali? Promuovi il download

Qr Code esempio
Clicca sull’immagine per vederla nel formato originale e scansionare il codice QR

Scarica il White paper… se ti registri!

QR CODE esempio
Clicca sull’immagine per vederla nel formato originale e scansionare il codice QR
Altro di tuo interesse...

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

* La spunta su GDPR è obbligatoria

*

Approvo (GDPR)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per averci fatto visita...

... e prima di proseguire, assicurati il tuo aggiornamento settimanale  con le ultime tendenze B2B con IntingoNews.
Se ti iscrivi, subito per te le risorse  gratuite.
  1. Informazione settimanale     ..sugli articoli pubblicati
  2. Video pillole  e altri strumenti
  3. Risorse per la tua produttività
OK, VOGLIO ISCRIVERMI
Grazie, l'ho già fatto.
close-link